giovedì 9 maggio 2013

Ciottoli


Noi siamo come i sassi.
Levigati dal fluire dell'acqua della vita,
modellati dal vento delle passioni,
raffreddati nell'anima dal gelo dell'inverno.
Lame di ghiaccio ci spezzano dentro e ci sbriciolano fino a ridurci a ghiaia.
Le valanghe che si abbattono su di noi ci trasformano in sabbia.
Come i sassi, quando i raggi del sole ci accarezzano acquistiamo luce.
Assorbiamo calore e lo tratteniamo per poi donarlo a chi ci stringe tra le mani.

Ingredienti per due teglie
500 g di farina 00 160-180 W
3 g di lievito in polvere
100 g di latte
15 g di latte in polvere
5 g di bicarbonato d'ammonio
230 g di zucchero a valo
30 g di tuorlo
180 g di burro
semini di 1/2 baccello di vaniglia

Tirare fuori dal frigo per tempo il latte, le uova ed il burro in modo che raggiungano la temperatura ambientale.
Lavorare il burro (senza montarlo) con i tuorli, lo zucchero a velo e la vaniglia.
Sciogliere nel latte il bicarbonato d'ammonio ed il latte in polvere. 
Aggiungere questa miscela al primo impasto e lavorare, senza montare, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Incorporare la farina ed il lievito in polvere setacciati insieme, lavorando solo il tempo strettamente necessario affinché vengano assorbiti dall'impasto.
Formare un panetto (non una palla, ma un panetto alto 3-4 cm: in tal modo il freddo penetra più velocemente e più uniformemente), avvolgere nella pellicola e riporre in frigo a raffreddare per circa un'ora.
Stendere la pasta ad uno spessore di 3 millimetri e tagliare con un coppapasta tondo.
Cuocere in forno preriscaldato a 190 °C per 12 minuti (così dice Pina ma ogni forno è un caso a sé perciò regolatevi con il vostro).
Nonostante la percentuale non eccessiva di burro ne esce un biscotto con buona friabilità.

Ricetta tratta da "Dolci - manuale pratico di pasticceria" di Giovanni Pina...che ha dato a questi biscotti proprio il nome di ciottoli

P.S. Vediamo se qualcuno indovina dove ho raccolto quei ciottolini tondi e colorati...

38 commenti:

  1. Sono perfetti per la colazione, me ne servirebbero un po' adesso.....
    In questo periodo non biscotto molto ,ma la segno per il futuro.
    Ciao , buon w.e., Vivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viviana, grazie per esser passata di qua. Per la colazione sono perfetti. Ma anche con il te stan bene

      Elimina
  2. Che belli questi biscotti, fanno venire voglia di colazione!!!

    RispondiElimina
  3. ciao Cristina!
    che belli questi biscotti... immagino già il sapore intenso di burro che si scioglie in bocca...tentatrice!
    Sassolini tondi e lisci... forse levigati dal mare? sembrano di granito... vacanza in Sardegna?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto ! Raccolti a Santa Teresa di Gallura qualcosa come...vent'anni fa. Ora però li lascerei al loro posto. Ho capito dopo che non è bene portare via sabbia e sassi perché il territorio ne risente

      Elimina
  4. che belle parole. Oddio non saprei proprio.. sembrano quei sassi di liquirizia! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria, mi fa piacere che tu abbia apprezzato ! Non avevo pensato ai sassi di liquirizia.

      Elimina
  5. Hey Cri, guarda che devi stare attenta con me, io se vedessi i tuoi fantastici biscotti...li butterei in bocca a manciate e sicuramente mangerei qualche sasso! Poi chi mi risarcisce??? Va bhè dai, se mi fai una torta ti perdono. Sempre bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah ! Raffaella, tu riesci sempre a farmi ridere !

      Elimina
  6. Bellissimi...lisci tondi e ciottolosi!

    RispondiElimina
  7. Ciao Cristina :) Che bello, è vero... siamo proprio come sassi... mi piace molto l'immagine del sasso che assorbe calore e poi lo trattiene per donarlo a chi lo stringe tra le mani... bellissimo, grazie per la condivisione :) Questi biscotti devono essere buonissimi, bella l'idea di una piccola percentuale di latte in polvere, devo assolutamente provare :) Complimenti e un abbraccio forte, buona giornata! :** P.s.: uhm... non saprei proprio... dove li hai raccolti quei sassi? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, son contenta che l'immagine ti sia piaciuta :))) Vengon dalla Sardegna

      Elimina
  8. Sono proprio belli questi biscottini, mi piacciono molto Cristina, bravissima :)
    E che dire della citazione? Che mi sento tanto ma tanto un sasso !
    Un bacione e buon fine settimana !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia ! Buon fine settimana anche a te :))

      Elimina
  9. cara Cristina questi biscotti sono molto interessanti e la poesia che li introduce è veramente rappresentativa! Bel post, complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Clara, grazie, son contenta che la mia "poesia" ti sia piaciuta

      Elimina
  10. Splendida creatura...ma che belli i tuoi biscotti! Mi incuriosisce la presenza del latte in polvere, in quantità così esigua poi. Domanda: perchè? Nel senso, come si giustifica il latte in polvere nel latte? Serve forse per dare maggiore densità? Urge la spiegazione, o almeno una manciata di biscotti! Non essere egoista, Cristina, a volerli tenere solo per te ;-)!! Un bacio, tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ros cara...non ti so rispondere sul perché dell'uso del latte in polvere. E' la prima volta che lo trovo adoperato così. Mi verrebbe da dire, ma può essere che sia una sparata mia, che sostituisce la farina dando un sapore più accentuato di latte. Bisognerebbe chiedere al maestro Pina. Comunque, cara amica mia, tutti i biscotti che vuoi ti puoi prendere !

      Elimina
  11. Io avrei detto sulla riva di qualche fiume ... brava, la prossima volta non raccoglierli. Sai che ti ho messo nella mia blog roll? Mi piace non perderti di vista ;) così quando pubblichi qualcosa di nuovo ti vedo subito. Tipo questi biscotti devono essere proprio buoni. Buon week end Cristina, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terry, grazie per la blog roll: anch'io voglio capire come funziona ed attivarla. E soprattutto grazie per la tua vicinanza (...) Un abbraccio anche a te e buon fine settimana

      Elimina
  12. I biscotti per me sono importantissimi..non so vedere il barattolo vuoto...ma siccome non li compro ma preferisco farmeli... questa ricetta mi va a pennello....
    come al solito sei dettagliata e precisa... gli scatti che regali sono sempre raffinati... e le ricette che proponi mai banali....
    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede, ma sai che anche per me i biscotti sono importantissimi ? Anche in casa mia non possono mai mancare. Grazie per tutti gli apprezzamenti: mi fai arrossire... Anch'io ti abbraccio

      Elimina
  13. Ho letto ornmai la risposta su dove vengono quindi non posso piu' commentare :-)
    Cominciare la giornata con i tuoi biscotti ,penso che sarebbe fantastico :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna ! Già, la mattina inizia bene se ci sono i biscotti

      Elimina
  14. ahahahahahahah mi hai fatto morire con la foto con i sassolini! mi mette un sacco di allegria :D
    Ora però dovrei rimboccarmi le maniche e provare a farli... i biscotti non li faccio quasi mai, dovrei rimediare.
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani...no...dai...non è possibile che tu non faccia quasi mai i biscotti ! Non mi dirai che ti incutono timore ? Richiedono poco tempo. Dai dai dai mettiti sotto !

      Elimina
  15. Conosco bene quel libro lo sfoglio alla prima occasione in edicola, ma resisto dall'acquistarlo ne ho fin troppi! Deliziosi questi biscotti, dovrò prepararli ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho tanti libri di pasticceria ma a quelli dei Maestri non rinuncio mai (anche se nella maggior parte dei casi costan parecchio, non questo però)

      Elimina
  16. che bella immagine Cristina...mi sento moooolto ciottolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, mi fa piacere ti sia piaciuta

      Elimina
  17. Conosco quel libro ma questi biscotti mi erano sempre sfuggiti. Che carini che sono. Oltre a buone sono deliziose le foto! Un abbraccio mia cara , buon fine settimana.

    RispondiElimina
  18. anche io mi sento molto sassolino.....
    e i tuoi ciotoli sono una dolce delizia:)
    buona domenica

    RispondiElimina
  19. Li ho fatti anch'io, sono deliziosi questi biscottini. E se li accoppi anche con la crena di cioccolato e nocciole... :D! Bellissimi quesi sassolini, da piccola ne facevo collezione. Greto del fiume? Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  20. Cristina, riconosco questi sassolini, così lisci e levigati dal mare..appartengono alla mia terra!!!!
    E bellissimi e sicuramente ottimi i tuoi biscotti!!! Salvo la ricetta nel pc!!
    Un bacione!!
    Rosy

    RispondiElimina