mercoledì 16 gennaio 2013

Bavarese al ciocco bianco e vaniglia e cremoso al pistacchio





























C'è dolce e dolce. Prendiamo un plum cake: è di quelli che si acconteno di essere mangiati distrattamente anche da chi se ne sta sonnolento in pantofole davanti ad una tazza di te tentando di svegliarsi. Un croissant è già più esigente: minimo si aspetta che vi mettiate un paio di scarpe di ginnastica ai piedi e scendiate al bar più vicino. Ma madame bavarese e monsieur le cremeux...beh...loro si che son pretenziosi. Esigono un bel vestito da sera, una scarpa col tacco - dodici of course - ed una cena al ristorante. A dirla tutta...il tacco alto l'avevo ai piedi anche mentre la decoravo con la gelatina ed il cioccolato perchè, al solito, quando organizzo le cene a casa mia son sempre in stra stra ritardo !


Per il daquoise al pistacchio
90 g di farina di mandorle
100 g di zucchero a velo
115 g di albume
35 g di zucchero semolato
15 g di pasta di pistacchio
30 g di pistacchi tritati

Nella ciotola della planetaria o in un recipiente (usando le fruste di uno sbattitore casalingo) miscelare gli albumi con lo zucchero semolato, far girare in planetaria al minimo fino a che lo zucchero non si sia del tutto sciolto e poi montare fino ad ottenere un composto ben fermo ma non fioccato.
Prelevare una piccola parte di montata e miscelare con una frusta la pasta di pistacchio. Incorporare il tutto alla montata di albumi.
Mescolando a mano con una spatola, unire la farina di mandorle e lo zucchero precedentemente mescolati assieme. Da ultimi aggiungere i pistacchi. Mettere in un sac a poché con una bocchetta da 12 cm di diametro e premere l’impasto su una teglia coperta di carta forno (non imburratela perché i grassi sono nemici degli albumi) formando una chiocciola.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per 15-20 minuti, non di più. Deve restare un po’ umido: questa è la sua caratteristica… e pure il suo pregio !
Una volta raffreddato, ricavare un disco di 24 cm di diametro.

Per il cremoso al pistacchio:
500 g di panna fresca (35 % di materia grassa) senza carragenina
130 g di tuorlo d’uovo
160 g di zucchero semolato
4 g di gelatina in fogli
80 g di pasta di pistacchi 


Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda per 10-15 minuti.
Portare a bollore la panna con la pasta di pistacchi.
Nel frattempo mescolare lo zucchero con i tuorli, quel tanto che basta a farlo incorporare (i tuorli e lo zucchero non vanno montati in quanto il composto non ha bisogno di incorporare aria).
Versare la panna bollente sul composto di tuorli e zucchero, miscelare e aggiungere la gelatina ammollata e strizzata.
Cuocere sul fuoco fino a quando la crema raggiunge gli 85° C.
Emulsionare con il frullatore ad immersione e lasciar raffreddare a temperatura ambientale.
Porre poi in congelatore fino a congelazione totale utilizzando un anello di acciaio foderato o una teglia in silicone di 24 cm di diametro.

Per i pistacchi pralinati
100 g di pistacchi
50 g di zucchero semolato
10 g di acqua

Mettere in un tegame, preferibilmente di rame, l'acqua e lo zucchero e cuocere fino a quando arriva a 118 °C. Aggiungere i pistacchi (precedentemente scaldati a 100 °C: se non volete accendere il forno, potete farlo su una piastra sui fornelli), mescolare bene in modo che il caramello avvolga bene i pistacchi e riporre la casseruola sul fuoco. Lo zucchero dapprima cristallizzerà diventando bianco, poi si scioglierà caramellandosi.

Per la bavarese alla vaniglia e cioccolato bianco
400 g di latte fresco intero
120 g di tuorlo d'uovo
120 g di zucchero semolato
120 g di cioccolato bianco
12 g di gelatina in fogli tipo oro
500 g di panna 35% di grassi senza carragenina
i semi di un baccello di vaniglia

In una casseruola portare a bollore il latte con la stecca di vaniglia privata dei semini.
In un'altro pentolino mescolare i tuorli con lo zucchero ed i semi di vaniglia.
Aggiungere il latte bollente, miscelare bene e riportare sul fuoco. Cuocere, continuando a mescolare, fino a quando la crema raggiunge gli 85 °C. Togliere da fuoco e aggiungere la gelatina precedentemente ammollata in acqua e strizzata e poi il cioccolato bianco sminuzzato.
Attendere che la temperatura del composto sia scesa a 30 °C.
Semimontare la panna (la panna non deve essere montata al massimo). Versare la crema al cioccolato (a 30 °C) un po' alla volta sulla panna e, con una spatola in silicone e movimenti dal basso verso l'alto, amalgamare i due composti.
Foderare un anello di acciaio di 26 cm di diametro con l'acetato. Colare al suo interno la bavarese.    Distribuire sulla superficie i pistacchi pralinati.
Estrarre dal congelatore il cremoso al pistacchio ed inserirlo dentro la bavarese. Appoggiare sopra il cremoso il disco di daquoise al pistacchio. Porre in congelatore. A congelamento avvenuto, capovolgere la torta sul piatto di portata rimuovendola dall'anello.

Per la decorazione
gelatina neutra
150 g di cioccolato fondente

A congelamento avvenuto, capovolgere la torta sul piatto di portata rimuovendola dall'anello. Utilizzando una spatola lunga, spalmare uno strato sottile di gelatina a freddo sulla superficie della torta.
Ricavare una striscia di acetato della circonferenza della torta. Temperare il cioccolato fondente e, con una spatola, stendere un leggero strato sopra la striscia di acetato. Avvolgere la torta (congelata) con la striscia: il cioccolato a contatto della torta si solidificherà all'istante per cui bisogna effettuare questa operazione con decisione (per intenderci: se non la mettete bene...non potete più staccarla !). Una volta rappresosi il cioccolato, rimuovere con delicatezza l'acetato.
Decorare con placchette di cioccolato.
Et voilà...la torta eccola quà !

Che nome darei a questo dolce ? Se dovessi pubblicare un libro con le mie ricette lo chiamerei ValyCake perchè è stato creato appositamente per il contest. E quando lo rifarò - è piaciuto assai e me l'han già richiesto - non potrò che pensare con gioia a questo contest
Con questo dolce ho vinto il contest !

32 commenti:

  1. wooooooooooooooooooooooooooow la voglio provare!!!! inserisco subito la ricetta!

    RispondiElimina
  2. oh no scusa non avevo letto il nome sono commossa!!!!!!!!! grazie

    RispondiElimina
  3. Subito un in bocca al lupo per i contest a questa signora torta!!!
    Adesso tantissimi complimenti a Cristina per avere creato questo capolavoro...
    Flora

    RispondiElimina
  4. che meraviglia Cri!

    RispondiElimina
  5. Un vero capolavoro di pasticceria, devi esserne orgogliosa!!!!

    RispondiElimina
  6. sembra un di quelle torte che si ammirano nelle vetrine delle grandi pasticcerie, complimenti e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Io di fronte ai tuoi dolci rimango sempre in ammirazione, guardo, ammiro ... e basta!!!
    Dolcissima Cri, un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. E' bellissima e deve essere anche buonissima. Grazie

    RispondiElimina
  9. ricetta inserita grazie mille.

    RispondiElimina
  10. E' stupenda!!! :D E golosissima. Complimenti di vero cuore, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  11. Una degna regina delle torte...in bocca al lupo per i contest! baci cri

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia!!
    Grazie di essere passata da me, mi unisco anch'io ai tuoi sostenitori!!
    Complimenti per il bellissimo blog!!

    RispondiElimina
  13. Bella questa torta e bello il blog, mi sembra che anche tu ami i cremosi come me, non solo la pasta madre.
    Grazie per la visita, anch'io ora sono tra i tuoi lettori.
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  14. Sei davvero bravissima,questa torta è bellissima,ma immagino anche tanto buona!Come avere dubbi sul fatto,che sia stata già richiesta di nuovo...prendo appunti!Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  15. Direi un Signor Dolce!! Bellissimo e golosissimo

    RispondiElimina
  16. Questa è davvero una "coccola di dolcezza" come il nome del tuo blog! Stupenda e golosa :) Baci

    RispondiElimina
  17. Con questa bavarese ti sei proprio superata, delicata e pulita, un vero incanto! Brava

    RispondiElimina
  18. Ciao....piacere di conoscerti.....questa torta è favolosa....e il tuo blog mi piace un sacco....mi sono appena iscritta tra i tuoi sostenitori....così non mi perdo le prossime "sfornate".... a presto stefy

    RispondiElimina
  19. che meraviglia questa bavarese, complimenti Cri...

    RispondiElimina
  20. Quando si dice perfezione si dice Cri-cri!! meravigliaaaa

    RispondiElimina
  21. 0.0 Stupendo dolce!!! Sei davvero , davvero molto brava!Complimenti, di cuore!

    RispondiElimina
  22. rimango basita.senza parole!non riuscirei mai a crere una cosa simile:(bravissima davvero

    RispondiElimina
  23. Che bello questo dolce...non saprei da dove partire...ehm...si..dal mangiarlo!! Elena

    RispondiElimina
  24. Beh, che dire un inchino a questo bel "dessert"!
    Complimeti,
    Federica

    RispondiElimina
  25. Cristina, ma sei bravissima..intanto ti confesso che ho l'acquolina in bocca..ma quanto buono è questo dolce???
    Complimenti e in bocca la lupo per i contest!
    buona domenica! Roby

    RispondiElimina
  26. Complimenti cara,un'opera d'arte di golosità!!!!

    RispondiElimina
  27. Eccomi qui cara Cristina..scusami se arrivo solo ora..ma sono tornata a casa dopo tanti giorni di assenza..e allora ti lascio immaginare !
    Spettacolare questo dolce..ha un aspetto magnifico..e chissà che buono !
    Ti seguo con piacere ! Un abbraccio e a presto !

    RispondiElimina
  28. che meraviglia prendo subito nota..
    baci...

    RispondiElimina
  29. mmmmmmmmmmmmmmmmh....adoro i cremosi,adoro il pistacchio e adoro questo dolce,sei veramente bravissima,me la salvo!!!!

    RispondiElimina
  30. eccola qua!
    questa è in assoluto (per ora...) la mia bavarese preferita!
    la daquoise al pistacchio è perfetta.. da sostituire alle altre basi delle successive bavaresi che hai fatto!
    la cavia Lorena

    RispondiElimina
  31. spendidaaaaaaaaaaaaaaa!!!
    bravissima!! :)
    ciauuuuuuuu, Vale.

    RispondiElimina