domenica 22 gennaio 2017

Plum-cake al cioccolato fondente


Sempre del grande Massari, ma con una tecnica di lavorazione diversa da quella che ho descritto nel precedente post, non perdetevi questo plumcake tradizionale al cioccolato arricchito con cioccolato a pezzetti. Un'alveolatura fine che però lo rende estremamente soffice. E la modalità di esecuzione "innovativa" è molto veloce.


Da "Non solo zucchero - volume 1" di Iginio Massari
Ingredienti per uno stampo da 26 cm (ho diviso per quattro le dosi del libro)
150 g di burro a pomata
112,5 g di zucchero
78 g di copertura fondente 56%
25 g di miele d'acacia
1 g di sale 
15 g di latte 
237,5 g di uova
6 g di baking (lievito chimico)
150 g di farina
150 g di cioccolato fondente in granella

Tirare fuori per tempo dal frigorifero il burro, le uova ed il latte in modo che raggiungano la temperatura ambientale.
Massari descrive due metodi di lavorazione.

Procedimento tradizionale
Montare in planetaria con lo scudo, lavorando a media velocità, il burro e lo zucchero, dopo circa 10 minuti incorporare il cioccolato fondente sciolto ma non caldo, il miele, il sale.
Aggiungere pian piano latte e uova alternando la farina setacciata con il lievito. alla fine incorporare con un cucchiaio il cioccolato in granella.
Attenzione i liquidi in questo dolce sono molti, e si incorporano gradualmente senza far granire la massa.

Procedimento innovativo
Mettere nella bacinella del cutter (o un robot da cucina) il burro, lo zucchero, il cioccolato fondente, il miele..
Lavorare e formare una massa cremosa continuando per un minuto circa, poi aggiungere il latte, le uova, il lievito e la farina e lavorare ancora per 30 secondi. 
Alla fine incorporare, mescolando a mano con una spatola, il cioccolato a pezzettini.
Versare l'impasto nello stampo imburrato e rivestito di carta forno, tagliarlo al centro longitudinalmente con una spatolina immersa nel burro fuso.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 45-50 minuti.

7 commenti:

  1. Goduria allo stato puro: un plumcake golosissimo e meravigliosamente invitante,sofficissimo e goloso,non immagini quanto lo vorrei assaggiare e l'acquolina incredibile che mi ha fatto venire:))bravissima come sempre Cristina ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti:)).
    Un bacione e buon inizio settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  2. Ha un aspetto davvero strepitoso e poi dove c'è cioccolata c'è felicità delle papille gustative :-P

    RispondiElimina
  3. Buonissimo!!!
    Da provare entrambe le lavorazioni, mi incuriosisce sapere se c'è differenza, la seconda è veramente super veloce e super pratica!!!
    Buona serata!!

    RispondiElimina
  4. Interessante il secondo procedimento ed anche l'idea del taglio centrale con la spatolina imburrata.
    Mi sono innamorata della guantierina di ceramica...bellissima!!!!

    RispondiElimina
  5. Due tecniche diverse, ma di certo da provare entrambe!!!!

    RispondiElimina
  6. Ecco, io cercavo questo! Puntualissima e bravissima.

    RispondiElimina
  7. Sai quanto sono golosa, questo ha un aspetto magnifico. Da te c'è sempre da imparare. Ti abbraccio amica

    RispondiElimina

Printfriendly