mercoledì 25 febbraio 2015

Crostata Linzer


La frolla con i tuorli d'uovo sodi è impareggiabile quanto a friabilità. E' in assoluto la tipologia di frolla più friabile. Io la uso sempre per fare i canestrelli. Ma in questa crostata non mi ha convinto, seppur la ricetta sia di un grande maestro della pasticceria. Personalmente non l'ho trovata adatta proprio perché è troppo friabile per fare da fondo di una crostata e non mantiene bene la fetta.

Da "Le dolci tentazioni" di Luca Montersino
Per una tortiera da 24 cm di diametro
280 g di burro
50 g di zucchero a velo
300 g di farina debole
125 g di tuorli cotti
12,5 g di rum
0,5 g di cannella in polvere
2,5 g di scorza di limone
400 di confettura di lamponi (io ho usato mirtilli rossi)

Tirare fuori dal frigo il burro in modo che raggiunga la temperatura ambientale (22/24 °C). 
Montare in planetaria con la frusta o con uno sbattitore casalingo il burro con lo zucchero a velo, la cannella, la scorza di limone grattugiata ed il rum.
Quando il composto è ben spumoso, unire i tuorli sodi passati al setaccio.
Completare aggiungendo la farina, lavorando il meno possibile.
Utilizzando un sac a pochè munito di bocchetta rigata, colare la pasta ottenuta  dentro la tortiera creando il fondo ed un bordo, quindi riempire la crostata con la confettura.
Utilizzando nuovamente il sac a pochè, disegnare sopra alla confettura i cordoncini di pasta intrecciata.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 40 minuti.
Lasciare raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo.


28 commenti:

  1. Però mi intriga questo tipo di frolla...mmm....curiosa io !
    Un bacio Cri :)

    RispondiElimina
  2. Al vederla è molto invitante e proprio in questo momento ci sta bene una fettina per la colazione. A volte si capita che i nostri gusti non sono in sintonia con gli altri e capita anche a me di trovarmi di fronte a delle ricette che sembra che manchi qualcosa, ma alla fine se piace come idea, si può rivalutare la ricetta e fare una tutta mia o una tutta tua. Comunque sia penso che era molto buona ! Buona giornata !

    RispondiElimina
  3. Cri per curiosità non l'hai trovata anche troppo poco dolce? La prima volta che l'ho fatta l'ho trovata davvero "insapore", che abbinata alla marmellata acidula non è certo una bella accoppiata. La seconda volta ho raddoppiato lo zucchero (100 g) ed è stato meglio... non so!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non apprezzo le crostate con la confettura perchè per i miei gusti son troppo dolci sempre e comunque (la confettura io la metto solo sul pane). Ma io no faccio testo perchè chiunque ama la crostata con la confettura. Da questo punto di vista la ricetta di Montersino a me è andata bene, ma solo a però. Gli altri che l'hanno mangiata han fatto la tua stessa osservazione

      Elimina
  4. non avevo mai provato a usare i tuorli sodi per la crostata ma se dici cosi continuo solo per i biscotti!

    RispondiElimina
  5. Ma al gusto sembra infinitamente appagante! *_*
    Assaggio, per sicurezza! :D

    RispondiElimina
  6. A vista la crostata e' molto bella e golosa ...io adoro le crostate ma ad usare la frolla col tuorlo sodo non sono mai arrivata , l' ho usata solo per gli ovis mollis.
    Comunque bisognerebbe tentare .....

    RispondiElimina
  7. Evviva la faccia! Finalmente qualcuno che non dice realmente come la pensa, anche se la firma della ricetta è di un grande! Di solito, per paura di essere criticati dai fans sfegatati nessuno osa dire relamente come la pensa. Brava Cristina, sei tornata in grande stile, era ora! ♥

    RispondiElimina
  8. non sai quant'è devo farla! ho una ricetta che mi ha passato un'amica...
    deve essere buonissima.. mi frena solo la quantità di burro!

    RispondiElimina
  9. Cristy come al solito riesci a trasformare anche una semplice crostata in un capolavoro :-)

    RispondiElimina
  10. anch'io tempo fa avevo realizzato i canestrelli con i tuorli sodi e confermo l'estrema bontà e friabilità della frolla in questione: la tua crostata ha un aspetto splendido e perfetto come tutte le tue meravigliose creazioni ed è sicuramente buonissima..peccato che il tipo di frolla, a quanto scrivi, non sia adatto ad una crostata in quanto, considerata la sua grande friabilità non tiene la fetta:(
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  11. Frolla con tuorli sodi? interessante!
    L'aspetto é comunque super invitante...!
    Brava come sempre!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Ecco...qui ti scrive una crostata-dipendente! Ho un amore sviscerato per la frolla, in tutte le sue sfumature.
    Ricordo i tuoi canestrelli e ...chiedo venia...non ho ancora provato quella frolla friabilissima!!!
    Immagino che forse, per una crostata, sia anche troppo delicata. Soprattutto lo sarebbe per me, che carico sempre con marmellata a pezzettoni.
    un dubbio...ma la caratteristica della linzer non è la frolla con nocciole? o forse mandorle.
    comunque, so per certo che me la sarei pappata di gusto, la tua crostata! ciao Cri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La linzer originale ha anche la farina di mandorle. Ciao Ele !

      Elimina
  13. la crostata è bella da vedere,forse nel fare la fetta sia un pò più problematico,allora hai ragione non va bene,anche i maestri sbagliano,un bacione

    RispondiElimina
  14. Sapevo delle uova sode per i canestrelli e devo dire che anche se troppo friabile per una crostata l'aspetto visivo e' di effetto.....e se un po' si sfrantuma....a casa e' bello raccoglier anche le briciole.....Kiss!

    RispondiElimina
  15. Una crostata che voglio provare da tempo ed ora che la vedo da te mi viene subito voglia di farla, bellissima!

    RispondiElimina
  16. una corstata realizzata benissimo, è molto interresata la versione di Montersino

    RispondiElimina
  17. Questi giorni avevo dei tuorli sodi ma non ho avuto la prontezza di usarli nella frolla, che tanto avrei voluto provare invece.
    Quindi reputi che per una crostata siano troppo friabile. ...ne terrò conto per quando dedicherò del tempo a questo tipo di frolla....però lasciami dire che la faccia di questa crostata è divina Cri.

    RispondiElimina
  18. Bravissima Cristina, ho un debole per questo dolce.... molto invitante e goloso!!!!

    RispondiElimina
  19. Io i tuoi canestrelli li ho provati e mi sono sembrati spettacolari :). Una frolla friabilissima e molto gustosa, ma nelle crostate ancora non ho provato. Hai usato la stessa frolla dei canestrelli o questa era diversa? Della linzer ci sono così tante versioni che questo mi ha sempre frenato nel provare a farla, ne ho lette di quelle fatte con aggiunta di farina integrale oppure di nocciole alla frolla.....prima o poi mi decido e scelgo,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Angela, non ho usato la stessa frolla dei canestrelli ma quella riportata sopra. La Linzer originale ha pure una percentuale di farina di mandorle

      Elimina
  20. non ho mai provato i tuorli sodi, va beh però io trovo, almeno alla vista, che questa torta sia fantastica, nella sua semplicità!! :)

    RispondiElimina
  21. a me piace tantissimo la linzer ma in effetti non l'ho mai fatta con la frolla morbida montata quindi immagino che sia troppo friabile per una base di torta grande. però, briciolamenti a parte, il sapore cosa non deve essere?!?!?! :)

    RispondiElimina
  22. L' A-D-O-R-O !!!!! quando vado in vacanza o per lavoro ad Asiago...non riesco a resistere!!! una fetta con un caffè me la divoro sempre!!! lo so,lo so....burro, uova, farina e zucchero raffinati.... è un peccatuccio di gola, che ci vuoi fare!!!! ;-)

    RispondiElimina
  23. Eccolaaaaaa!!! Potevo chiedere a te! Mannaggia!! Veramente bellissima!! Ma tu sei sempre una garanzia!

    RispondiElimina