domenica 9 ottobre 2016

Sbrisolona


Sempre per la serie "dolci che ritornano". Questo è uno dei preferiti di mio padre. Il quale ama i dolci molto rustici e molto secchi. La qual cosa restringe enormemente le sue scelte. Ne ho fatte a decine negli anni, il più delle volte con una ricetta tradizionale veneta. In passato ho realizzato la versione di Omar Busi e quella di Luca Montersino. Questa di Pina dal suo "Dolci - manuale pratico di pasticceria" è perfetta essendo friabile. Basta avere l'accortezza di lavorare l'impasto lo stretto indispensabile, diversamente si rischia di renderla decisamente troppo croccante...per non dire dura.

Ingredienti per un dolce da 26 cm di diametro o due da 20 cm
150 g di burro
75 g di farina di mais fioretto
300 g di farina 00 W 210-230
150 g di farina di mandorle
150 g di zucchero semolato
5 g di lievito
25 g di tuorlo + 20 g di uova (io ho usato un uovo intero medio)
20 g di maraschino (io ho usato il rhum)
semi di mezzo baccello di vaniglia

Tirare fuori per tempo il burro e l'uovo in modo che raggiungano la temperatura ambientale.
Setacciare la farina e la farina di mais e mescolarle insieme a quella di mandorle ed al lievito.
In una terrina amalgamare il burro, lo zucchero, il maraschino, l'uovo ed i semi del mezzo baccello di vaniglia fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungere tutte in una volta le polveri e lavorando con i polpastrelli delle dita impastare fino ad ottenere un composto formato da molti grumi di differente diametro.
Versare nella tortiera precedentemente imburrata ed infarinata e stendere l'impasto. Inserire quà a là delle mandorle intere con la buccia (mia aggiunta); lasciare riposare in frigo un paio d'ore e poi cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 25-30 minuti.

6 commenti:

  1. Amo i dolci della tradizione e questo è tra i miei preferiti ^_^

    RispondiElimina
  2. Carissima Cristina ti faccio tantissimi complimenti per questo buonissimo dolce che hai realizzato:)).Il suo aspetto è veramente perfetto e bellissimo come tutte le tue meravigliose creazioni,non immagini quanto lo vorrei assaggiare,bravissima come sempre:)).
    Un bacione e buon inizio settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Ottime indicazione per una torta che bisogna imparare a fare assolutamente grazie

    RispondiElimina
  4. Che bell'aspetto che ha, perfetta!!!

    RispondiElimina
  5. mmmh...anche io adoro questo tipo di dolci...
    da me si produce la Fregolotta, che è molto simile...ma ammetto che ancora non ho capito da cosa differisce dalla sbrisolona e con che ricetta riprodurla. Ma quanto mi piace ad ogni passaggio in cucina romperne un pezzetto e sgranocchiarlo con gusto... :-)))
    ciao Cri (la tua sbrisolona ha un aspetto fantastico!!!)

    RispondiElimina
  6. Cristy copio la ricetta, mio marito adora questo dolce :-)

    RispondiElimina

Printfriendly