venerdì 20 marzo 2015

Biscotti al grano saraceno


Dolci a parte, nell'alimentazione quotidiana di casa mia cerchiamo di far uso di farine alternative a quella di grano. E ciò sia per variare quanto più possibile, sia perché le farine "altre", specie se biologiche ed integrali, sono molto più saporite. Mia mamma, instancabilmente alla ricerca di dolci salutistici e che non la facciano litigare con il colesterolo, mi offre sempre l'occasione di nuove sperimentazioni. E di felici scoperte. Come questi biscotti rustici ma nel contempo leggermente friabili e con un marcato sapore di grano saraceno. La ricetta viene dal forum di Coquinaria

Ingredienti per una teglia
300 g di farina 00
200 g di farina di grano saraceno
2 uova
150 g di zucchero semolato
100 g di olio di riso
50 g di latte
5 g di ammoniaca
scorza grattugiata di un'arancia biologica


Impastare con la planetaria o con un robot da cucina tutti gli ingredienti. Formare un panetto, coprire con la pellicola alimentare e lasciar riposare in frigo per un'ora.
Stendere l'impasto ad uno spessore di 4 mm e creare le forme con un coppapasta a piacere.
Cuocere in forno preriscaldato a 150 ° C per una ventina di minuti (ma ogni forno è un caso a sè perciò regolatevi con il vostro).

22 commenti:

  1. Cara Cristina, questi biscottini sono deliziosamente golosi! Bravissima, mi piace l'uso delle farine alternative!
    Un abbraccio Laura *_*

    RispondiElimina
  2. Ottimi!!!!Pure io amo molto il sapore delle farne alternative e questi biscotti mi sembrano davvero appetitosi!

    RispondiElimina
  3. Buoni così rustici e leggeri sono adatti a tutti i giorni per delle genuine colazioni, anche io amo le farine bio integrali, quando faccio il pane raramente uso solo farine bianche.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  4. mi piace l'idea del grano saraceno nei biscotti, brava!

    RispondiElimina
  5. davvero favolosi questi biscotti cara Cri! Un grande bacione!

    RispondiElimina
  6. che biscottini deliziosi!!!!Bello l'uso di farine alternative con i biscotti e nei dolci, brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  7. Belli, buoni e salutari, per una colazione o merenda alla grande ! Buon weekend !

    RispondiElimina
  8. belli ristici, dal sapore di una volta (carinissima la forma a fiore :-))

    RispondiElimina
  9. belli e buoni,brava per la colazione ma nache per il mio te pomeridiano vanno proprio bene,felice sera

    RispondiElimina
  10. Anche a me piace ogni tanto il sapore rustico che le farine alternative conferiscono ai dolci e l'olio di riso lo utilizzo sempre più spesso, perché non amo nè l'olio di semi nè l'olio evo nei dolci. Ti stringo forte e spero tu stia bene!

    RispondiElimina
  11. Buoni! Anche io sto facendo diverse cose con il grano saraceno, che utilizzavo solo per i pizzoccheri ma ora mi si è aperto un mondo. Buona domenica tesoro, io sto aspettando sai tu quale post ♥

    RispondiElimina
  12. Cri sono deliziosi.... Anche a me piace sperimentare con farine integrali, il problema è che le piccoline ancora storcono il naso... però non demordo! Un bascione e buona domenica!

    RispondiElimina
  13. L'ammoniaca! Parliamone? Nei forni professionali si usa senza problemi...in quello di casa ne faccio un dramma. Ho un paio di bustine di ammoniaca che mi aspettano in dispensa...ho tantissime ricette tradizionali di dolci fragranti e friabili, come dici tu, proprio grazie all'ammoniaca, ma alla fine niente di fatto! Rimando rimando...p.s: sempre su Coquinaria prova a cercare i biscotti al latte, mi ispirano tantissimo e dovrebbero piacere anche alla tua mamma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me fa un po' impressione usare l'ammoniaca ma in alcuni casi consente di ottenere risultati di di gran lunga migliori. L'ammoniaca di solito è indicata in composti in cui la percentuale di acqua sul totale è bassa o nel caso di farine (come quella di grano saraceno) che la trattengono molto

      Elimina
  14. Ciao Cri. Quanto mi piacciono i biscotti così rustici! I tuoi hanno un aspetto così fragrante. Merito dell'ammoniaca? Io non l'ho mai provata, son sincera. Ammetto di essere prevenuta. Magari seguendo le tue ricette imparerò ad usarla anch'io. Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
  15. Il grano saraceno mi manca, diciamo che è una farina alternativa che ancora non provo...ma rimediero' ed assaggero' quest'incanto di biscottini fioriti.

    RispondiElimina
  16. che biscotti meravigliosi Cristina, sono perfetti e l'utilizzo delle farine alternative deve conferire loro un sapore speciale..e l'ammoniaca una fragranza unica: io ho avuto modo di utilizzarla nella realizzazione di biscotti tradizionali senza alcun problema, ho un paio di bustine nella dispensa e magari ne approfitto per realizzare questi splendidi biscotti che mi attirano parecchio, complimenti Cristina, bravissima come sempre:))un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  17. La farina di grano saraceno lo scoperta di recente , anche se i grani per le zuppe invernali mi son sempre piaciuti tantissimo.Magari la prossima volta su ispirazione di questa tu ricetta, provo anch'io a fare dei biscotti! Devono essere molto saporiti! :-)

    RispondiElimina
  18. Ciao Cristina, premetto che non sono una esperta di cucina, anche se di tanto in tanto mi diverto a realizzare qualche biscottino. Ho provato diverse volte a fare questi biscotti impastandoli sempre a mano, ma tutte le volte ottengo una consistenza dell'impasto troppo liquida e per poterla manipolare devo necessariamente aggiungere altra farina ottenendo comunque un ottimo risultato finale in sapore e fragranza (fortuna da principiante!). L'unica modifica che ho apportato alla ricetta è stata quella di sostituire la farina 00 con farina integrale e qualche volta allo zucchero semolato lo zucchero di canna. Dove è l'arcano? Cosa mi sfugge? Dove sbaglio? Grazie, Nunzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nunzia, non sei tu che sbagli ! Sono io che ho molto maldestramente sbagliato a riportare le dosi di farina. Ci credo che hai dovuto aggiungerla !! Quando li ho fatti (come spesso faccio quando provo una ricetta per la prima volta) ho dimezzato le dosi...ma quando ho scritto la ricetta ho dimezzato solo la farina. Mi vergogno e mi scuso tantissimo (io mi imbestio quando trovo errori nei libri di ricette !). Mi dispiace tantissimo, tanto più che li hai fatti più di una volta. :(( Spero mi perdonerai. Ti ringrazio molto per avermi scritto, perché diversamente chissà quando mi sarei accorta dell'errore ! In ogni caso la sostituzione della farina 00 con quella integrale non crea problemi in questa tipologia di ricetta (le farine integrali assorbono maggiormente i liquidi). Lo zucchero di canna conferisce semplicemente una maggiore croccantezza (anzichè friabilità), ma in questa ricetta con l'ammoniaca che funge da agente lievitante la differenza è minima

      Elimina

Printfriendly