domenica 11 maggio 2014

Pecan pie


"Cristina ti prego devi assolutamente farmi una torta". Il tono è affrettato e tradisce ansia e la voce è quasi strozzata. Conoscendola, immagino che stia per farmi una richiesta temendo che la mia risposta sarà negativa.
"E che torta sarebbe ?", il tono è distratto e volutamente poco incentivante.
"La pecan pie"
"La cheeeee ???"
"Ma si, daiiii, la torta americana con le noci pecan e lo sciroppo d'acero !", lo dice con aria di finta sufficienza. Ma lei è una donna impeccabilmente glamour. Come poche. E non è concepibile ai suoi occhi che invece io sia così out of fashion da non sapere che è una torta molto popolare in america.
Torta americana...già questo mi basta per avvertire un brivido lungo la schiena. A sentire nominare lo sciroppo d'acero, poi, rabbrividisco del tutto.
"Scusa, ma con tutte le superlative torte italiane e francesi che ci sono, proprio una americana vuoi. E...a me...proprio a me...devi chiederla ?!?!?!"
"Si, dai ti prego, è la mia torta preferita. L'ho mangiata a Londra al Covent Garden. Tu sai che io non vado pazza per i dolci ma di quella ne mangerei una intera. E' la torta più buona che esista". 
Non sono riuscita a nascondere uno sguardo si disapprovazione misto a sconforto.
"Vabbè, dai, mi faccio un mantra, dammi la ricetta che te la faccio"
"Mica ce l'ho la ricetta !! Ma si, daiii, la cerchi ininternet". Per la serie: ma ti pare una cosa da chiedere ??
"Perfetto !!! Io dovrei tentare di replicare la tua torta preferita che "più buona al mondo non ce n'è", senza avere la ricetta, senza averla neanche mai assaggiata...e pure senza sapere dove comprare le noci pecan !! Proprio quello che piace a me: leggere ricette di sconosciute, confrontarle, fare un suppergiù, togli di quà aggiungi di là, andare per tentativi"
Beh...io "speriamo che me la cavo !"

Per una tortiera da 28 cm di diametro
Per la pasta frolla 
Per la pasta frolla:
600 g di farina di grano 0
300 g di burro freddo
240 g di zucchero semolato
200 g di uova intere (4 medie)
1 cucchiaino di caffé di zucchero vanigliato o i semini di mezzo bacello di vaniglia 


Questa ricetta di frolla è particolarmente indicata per foderare le tortiere in quanto è mediamente friabile, ha una buona tenuta dei bordi, si conserva bene la fragranza (se la torta viene tenuta in frigo la frolla non si riempie di umidità) e tiene bene il taglio (si formano le fette senza che la frolla si sbricioli).
In planetaria con la foglia (o con uno sbattitore casalingo) far sabbiare il burro freddo a dadini con la farina (si ottiene un composto simile ad una sabbia dalla grana grossa). Aggiungere le uova, leggermente battute a parte con una forchetta (quel tanto che basta a far si che tuorlo ed albume si mescolino tra loro), lo zucchero ed i semi di vaniglia e impastare qualche secondo, quel tanto che basta a formar un composto omogeneo. Formare un panetto alto un paio di centimetri, avvolgere nella pellicola e lasciare raffreddare in frigo.

Per il ripieno
285 g di sciroppo d'acero
150 g di zucchero mascobado
60 g di zucchero dulcita
135 g di burro fuso
5 uova intere medie
300 g di noci pecan

Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola.

Per al decorazione
150 g di noci pecan

Assemblaggio
Stendere la frolla ad uno spessore di 4 mm. Foderare la tortiera. Riempirla con il ripieno e decorarla con le noci a raggiera.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per un'ora.
Lasciar raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo.

24 commenti:

  1. meravigliosa...mai assaggiata ma credo che mi farebbe impazzire!!!

    RispondiElimina
  2. Carissima Cristina, non conoscevo questa torta, sono sicura che è buonissima e speciale come tutte le tue splendide creazioni:)) la persona che te l'ha richiesta non poteva che rivolgersi a te, dal momento che i tuoi dolci sono dei veri capolavori:)) bravissima davvero, complimenti:))
    un bacione e grazie mille per il pensiero gentile, sei sempre carinissima:))
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Nemmeno io amo lo sciroppo d acero ma ti e venuta bellissima!

    RispondiElimina
  4. Beh per essere la prima volta che la fai e aver racimolato ricette a destra e a manca ti è venuta davvero benissimo :) Domanda, forse stupida, ma le noci nel ripieno le hai messe tritate, giusto?

    RispondiElimina
  5. E direi che te la sei cavata alla grandissima ! Ma io non avevo dubbi :) Un abbraccio Cri !

    RispondiElimina
  6. Cara Cristina, anche se non la conoscevi te la sei cavata alla grande con questa torta...è favolosa, sono certa che mi piacerebbe moltissimo...brava!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  7. ottimo, grazie per averla condivisa

    RispondiElimina
  8. Penso che avrei problemi a trovare 3/4 degli ingredienti ma che meraviglia!!! Io la adoro, la mangio sempre in un locale americano che c'è qua in zona!!

    RispondiElimina
  9. Ahaha!!! Mi fai troppo ridere! Io adoro lo sciroppo d'acero, lo metterei ovunque... Se costasse un po' meno! Comunque, proverò senz'altro la tua ricetta: ha uno splendido aspetto!!!

    RispondiElimina
  10. E'stata, senza dubbio, la miglior pecan pie che io abbia mai mangiato in vita!!!!!!!!!!! D'altronde non poteva che essere così, visto che l'hai fatta con le tue manine uniche e magiche!!!!!!! Mi vergogno a chiedetertelo e quindi, ti ricordo solo che, se ti rimane del tempo libero, io sono pronta per fare il bis!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. direi che non te la sei solo cavata, sei stata perfetta! che bontà di torta! goduria all'ennesima potenza! bacioni

    RispondiElimina
  12. Cara Cri, non conoscevo questo torta e dire la verità, non ho mai assaggiato le noci pecan!
    Ma tu sei bravissima e la tua amica è così fortunata!

    RispondiElimina
  13. Ai ai ai ma come Cristina non conosci la pecan pie! Ahahah sbaglio o l' american style ti fa un pò venire l'orticaria? :) Sei mitica! Il brivido lungo la schiena mi ha fatto sbellicare!!! P.s. Sai che io me le sono fatte portare dal Canada quelle noci pecan per togliermi la curiosità di provare questa pie? In effetti non era niente male, ma solo una fettina e... Bacioni cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela....lo so che tu che guardi alla pasticceria italiano-francese mi capisci come poche !! Le noci pecan sono buonissime !

      Elimina
  14. ma che bontà! è tanto che penso a una torta con sciroppo d'acero ma non ho ancora avuto occasione e l'abbinamento con le pecan deve essere esplosivo!! bravissima!!
    a presto

    RispondiElimina
  15. Cri', mito mio!, ma non ci hai aggiornato sulla prova assaggio del'amica che te l'aveva commissionata!
    dicci..dicci....baci Bruna (N1)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruna, ma grazieeee ! Parrebbe che io abbia passato l'esame dell'amica (ha lasciato il commento qua sopra). Baci

      Elimina
  16. Secondo me ci sei riuscita benissimo a riprodurre la sua torta preferita! Diciamo che non e' di mio gusto pero' sei stata bravissima tesoro. un bacio

    RispondiElimina
  17. io la adoro!!! è costosissima eh, diciamolo, ma quanto è buonissima!?!?!?! :D

    RispondiElimina
  18. ok della serie speriamo che me la cavo, ma te la sei cavata alla grandissima è venuta meravigliosa!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  19. Ma che meraviglia Cri!!!
    e poi le noci pecan fanno anche molto bene!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  20. gosto tanto de nozes mas aqui têm um preço muito elevado.
    Ficou uma sobremesa bem gulosa e com uma cor linda.

    beijinhos

    RispondiElimina
  21. Sbircio le tue ricette e resto con una voglia di assaggio incredibile ...spero di riuscire ad andare a Londra presto per provare questa torta ...ma se volessi farla dove si comprano queste noci pecan ...le ho provate in una cioccolata ed erano molto buone ...certo che hai delle amiche esigenti ;-)...

    RispondiElimina

Printfriendly