lunedì 1 luglio 2013

Magie del pistacchio



Ve la ricordate "Vita da strega" quella sitcom americana in cui la casalinga Samantha è dotata di poteri da strega che mette in atto semplicemente muovendo il naso ? Quanto mi piaceva !!! Non ero più una bambina quando la serie è stata trasmessa in Italia, eppure non mi perdevo una puntata e, soprattutto, mi ritrovavo spesso a fantasticare su quanto sarebbe stato bello avere poteri magici. Costruivo sogni di magia che erano vere architetture fantastiche. Ho immaginato di vestire i panni di Samantha talmente tante volte che per lungo tempo l'ho invocata. Ma chi non vorrebbe poteri magici ?? Mica per utilizzarli sempre...eh !! Io li vorrei giusto per togliermi dai piedi certi lavori noiosi tipo lavare stirare fare ordine fare la spesa preparare la tavola sparecchiare riempire la lavastoviglie stendere il bucato. Tipo strega-governante...ecco ! Invece di sogno in sogno dopo questa torta la cucina è tutta da pulire: Samanthaaaaa aiutooooo falla tu la magia !

Per una torta di 16 cm di diametro (si, è piccina piccina...ma vi assicuro che, considerate le calorie per fetta...che vi ritrovate irrimediabilmente trasformate in air bag incorporato sottopelle...vi verrebbero grandissimi sensi di colpa se ne mangiaste una fetta più grande !!!)

Per la daquoise al pistacchio
200 g di farina di mandorle
230 g di zucchero a velo
260 g di albume
85 g di zucchero semolato

Nella  ciotola  della  planetaria  o   in  un  recipiente (usando  le  fruste  di  uno  sbattitore casalingo) miscelare gli albumi con lo zucchero semolato, far girare in planetaria al minimo fino  a  che lo  zucchero  non si sia del  tutto  sciolto e  poi montare  fino ad  ottenere  un composto ben fermo ma non fioccato.

Prelevare una piccola parte di montata e miscelare con una frusta la pasta di pistacchio. Incorporare il tutto alla montata di albumi.
Mescolando a mano con una spatola, unire la farina di mandorle e lo zucchero  a velo precedentemente setacciati assieme. Mettere in un sac a poché con una bocchetta da 8 mm di diametro e premere l’impasto su una teglia coperta di carta forno (non imburratela perché i grassi sono nemici degli albumi) formando quattro dischi di 16 mm. Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per 15-20 minuti, non di più. Deve restare un po’ umida: questa è la sua caratteristica… e pure il suo pregio ! 

Per la ganache al pistacchio
300 g di cioccolato bianco
150 g di panna fresca

Una precisazione sul cioccolato bianco. Per la buona riuscita della ganache è fondamentale usare cioccolato di eccellente qualità. E ciò perché il cioccolato bianco che si trova in vendita nella grande distribuzione è per lo più prodotto utilizzando oli e grassi vegetali e un connubio di ingredienti che di fatto non ne consentono lo scioglimento "a crema". Non usate assolutamente il Galak perchè vi ritrovereste con una massa grumosa dalla quale si separano gli oli. Risultato non molto diverso otterreste con il Milka. L'unico che si salva è il Novi. Se riuscite a procuravi il bianco della Callebaut o quello della Valhrona...beh...allora la vostra ganache vi conquisterà !
Sminuzzare il cioccolato e metterlo in una ciotola. Portare a bollore la panna fresca con la pasta di pistacchi. Una volta che ha raggiunto il bollore emulsionare con un frullatore ad immersione in modo da sciogliere completamente la pasta. Versare la panna in tre riprese sul cioccolato sminuzzato. Versare il primo terzo di panna nel centro della ciotola e, con movimenti rapidi e circolari, mescolare fino a formare un nucleo cremoso. Miscelare accuratamente in modo che non residuino dei pezzetti non sciolti. Coprire con la pellicola e lasciar raffreddare in frigorifero.

Montaggio della torta:
Mettere la ganache in un sac a poché con bocchetta liscia da 8 mm di diametro e premerla sui dischi di daquoise creando dei cerchi tipo chiocciola, partendo dal centro. Sopra la ganache adagiare i lamponi premendoli leggermente. Ne sono servite tre vaschette.

33 commenti:

  1. Questa torta è semplicemente divina, complimenti di cuore!!

    RispondiElimina
  2. Anche a me piaceva tantissimo Vita da Strega! Pensa che ho chiamato la mia micia Tabatha, come la figlia streghetta di Samantha.
    Poi lei era bella, bionda e faceva le magie, come poteva una bambina o una ragazzina non desiderare di assomigliarle?
    A quanto pare però anche tu fai le magie! Questa al pistacchio è veramente strabiliante (poi il pistacchio è qualcosa che mi piace da impazzire).
    Baci!

    RispondiElimina
  3. Era il mio mito...e lo è ancora...magari fossi una strega, non sai quanto lo vorrei !
    Che bella questa torta ! E' perfetta ! Alta pasticceria :)
    Buona serata !

    RispondiElimina
  4. Cristina che posso dire di fronte a tanta bontà? Come vorrei poterne assaggiare una fetta!!! Poi complimenti per la composizione e i colori, i tuoi dolci sono sempre artistici :-)

    RispondiElimina
  5. Dovresti vedermi... sono così O_O e con l'acquolina a mille... STUPENDA!!! :D Stupenda e golosissima, poi con il pistacchio... goduria! :D Complimenti, Cristina, sei davvero brava! :) Sai che sembra più grande? Ad ogni modo 16 cm mi sembra una misura perfetta, zero sensi di colpa ;) Un abbraccio forte e buona serata! :**

    RispondiElimina
  6. Cristina, questa torta è una meraviglia..splendida e perfetta come tutte le tue creazioni!!!
    Ti faccio i miei migliori complimenti!!!
    Le tue creazioni mi sorprendono sempre per la loro bellezza, per la loro perfezione e per la loro bontà ..sei veramente bravissima!!!!
    Un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  7. Non mi sono persa una puntata di vita da strega!!!! Mi sa che la magia l'hai fatta con questa torta stupenda!!!! Bravissima

    RispondiElimina
  8. Ma Cri che Torta hai fatto?
    è meravigliosa davvero!
    Sono ancora incantata!
    (non posso metterla nei preferiti da "rifare" perchè sicuro non riuscirei a rifarla..)
    però posso assolutamente congratularmi con te e abbracciarti virtualmente forte forte!
    Un bacio, Valeria

    RispondiElimina
  9. Ma e' fantastica questa magia di prima mattina ...altro che Samantha l'adoravo anche io ho sempre pensato sino ad oggi di essere l'unica spettatrice tra conoscenze e amicizie della mia eta' invece sono in buona compagnia vero cara?^___*.....Giovanna

    RispondiElimina
  10. favolosa io adoro il pistacchio in tutte le sue forme...e sai che guardavo e fantasticavo anch'io da piccola seguendo "Vita da Strega"? Bravissima, davvero magica questa torta!

    RispondiElimina
  11. Piacerebbe anche me ogni tanto essere Samantha e fare magie in casa e al lavoro! Il naso lo muovo sempre, ma per le allergie...non per le magie!;-)
    Fantastico dolce! Lascia perdere le calorie... quando ci vuole...CI VUOLE! Magari magicamente facciamo una trentina di km di corsa per smaltire il tutto!;-)

    RispondiElimina
  12. Semplicemente favolosa...complimenti!

    RispondiElimina
  13. ihihihihihi dillo...quella torta l'hai fatta muovendo un po' il nasino!
    Una vera torta "da strega" Stupenda!!
    Me la ricordo anche io Samantha! Non mi perdevo un episodio! :)))))

    RispondiElimina
  14. Cara Samant...ops Cristina :-), la magia l'hai fatta comunque! Bellissima. Devo dire che l'unica cosa che non mi spaventa è l'apporto calorico, tutto il resto sì...la daquoise, la ganache e anche la cottura. Mica sono come te, io? Sai che ho sempre pensato che Novi non fosse un granchè? Ho sempre comprato Venchi ma di te mi fido. Raffaella resterà senza parole :-). Un bacio, Cristina, e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  15. Siiii lo guardavo sempre anch'io!!! ma quanto era bello?! Ma questo dolce lo è ancora di più!!! :)
    Che golosità!! Bravissima :)
    Un bacione :**

    RispondiElimina
  16. Ti sei fatta attendere, ma sapevo benissimo che mi avresti resa felice! Ti inserisco subito tesoro, grazie di cuore.
    Sei anche sull'album del contest di facebook
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=556446647730023&set=a.550202778354410.1073741827.420177818023574&type=3&theater

    RispondiElimina
  17. Cristina... anche io e mia sorella guardavamo Sabrina.... una streghetta divertente e graziosa... che bei ricordi da adolescente... anche io vorrei per certe cose avere qualche potere magico... sarebbe troppo figo.... per questa torta, pulizie a parte del dopo preparazione, non ho davvero parole... ne voglio una fettina.... posso???????
    E' troppo bella.... verde del pistacchio e rosso dei lamponi .... che dirti... un abbinamento cromatico divino!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    un abbraccio fortissimo

    RispondiElimina
  18. Ottima ricetta.... anzi, diciamo pure... GOLOSISSIMA! :-) e anche io ero (e sono...) una fan di Samantha... ma quanto mi faceva tenerezza il marito??? :-)

    RispondiElimina
  19. Aaahhhhh è vero ci vorrebbe anche solo per rigovernare casa!! Anche a me piaceva moltissimo Samantha. Come mi piace un sacchissimo questa torta, io adoro il pistacchio. Bravissima

    RispondiElimina
  20. Peccato aver già scelto (e in parte cotto) la mia torta di compleanno. Altrimenti questa potrebbe essere un'ottima alternativa!
    La segno per il prossimo :)

    RispondiElimina
  21. il tuo blog è stupendo!!! *_________* mi aggiungo ai tuoi follower...
    non vedo l'ora di vedere altre ricette :)

    RispondiElimina
  22. FAVOLOSA!!!
    Non ho mai provato a farla, ma adorando i pistacchi non mi resta che segnarmela e provarci!!!
    La mia strega preferita era Endora la mamma di Samantha :)

    RispondiElimina
  23. Anche io vorrei essere strega governante! Cucinare sarebbe ancora più piacevole!!!!
    Questa torta è un vero sballo!
    Baci
    alice

    RispondiElimina
  24. Cristina questa torta è meravigliosa oltre che sicuramente buonissima! La segno tra le ricette da provare ;-)

    Anche io vedevo vita da strega e anche io vorrei avere i poteri magici per ripulire in un secondo tutta la cucina dopo aver pasticciato

    RispondiElimina
  25. EH VAH M.ma fare un dolce del genere è già una magia!assolutamente bellissimo e mi immagino la bontà dei sapori!

    RispondiElimina
  26. la magia è fare dei dolci così...mi piace la passione, e la cura dei dettagli che usi nel fare i tuoi post!
    ti meriti il titolo di Samantha dei dolci...davvero
    a presto
    (anche se commento poco in compenso leggo sempre, attentissimamente tutto!)

    RispondiElimina
  27. Oddio ma per me è un attentato, mi fai venire le voglie *_* E poi è bellissima e secondo me piccolina è ancora più carina!!!!

    RispondiElimina
  28. Piaceva anche a me quella serie, magari poter fare come lei e far tutto con un colpo di naso!
    Questa meraviglia non l'hai fatta col naso però, vero? :D
    E' un'opera d'arte... Altro che voglie, io sto asciugando l'acquolina!!!

    RispondiElimina
  29. questa torta è bellissima!
    adoro il pistacchio e accompagnato dall'acidulo del lampone deve essere fantastico... credo che potrei divorare l'intera torta dimenticandomi completamente delle calorie ;)

    RispondiElimina
  30. anche io lo vedevo sempre, mi sono anche allenata a muovere il naso, ma la magia nn avveniva comunque.
    ora anche a me piacerebbe usare la magia ma come hai detto tu nn serpe giusto un paio d'ore la mattina ma nache dopo i miei esperimenti in cucina.
    per il tuo dolce che dire è bellissimo... sicura che nn ti sei fatta aiutare da sanatha???
    a presto Nahomi

    RispondiElimina
  31. Ciao Cristina. Grazie per essere venuta a trovarmi. Le tue parole mi hanno fatto piacere perché spno arrivate in un momento di delusioni da parte di alcune persone. Npn posso che ricambiare o complimenti. Sei proprio brava. Se fossi ina strega vorrei poter tornare indietro e essere meno ingenua.

    RispondiElimina
  32. Eh eh eh, ma chi non la vorrebbe una strega-governante? In cucina poi, per quanto ci provi a rispettare l'ordine, a metter subito le cose sporche in lavastoviglie, quando ho finito di cucinare ci metto un'ora a rigovernare :)
    Però , a parte questa nostra fragilità tutta umana, lasciatelo dire, tu SEI MAGICA ! Se sei capace di fare dolci come questi che sono pura magia, sì, tu sei magica :)
    Complimenti ancora ... tanto ma tanto brava!

    RispondiElimina

Printfriendly